Manca

S
0
0
g
0
0
h
0
0
m
0
0
s
0
0

al prossimo turno

TRENTO

PRO PATRIA

  • Classifica
  • Mantova 67
    Padova 61
    Triestina 49
    Atalanta U23 46
    L.R. Vicenza 46
    Legnago Salus 41
    Lumezzane 41
    Virtus Verona 39
    Pro Vercelli 38
    AlbinoLeffe 37
    Giana Erminio 37
    Renate 36
    PRO PATRIA 35
    Trento 34
    ArzignanoChiampo 33
    Pergolettese 33
    Novara 30
    Fiorenzuola 27
    Pro Sesto 19
    Alessandria (-1) 17

PRO PATRIA - PERGOLETTESE 2-0

Serie C/a, 2023-24, 25^ giornata
Busto Arsizio, sabato 10 febbraio 2024, ore 16.15 - Stadio "Carlo Speroni"
 
Pro Patria – Pergolettese 2-0: 51' Castelli, 77' Stanzani
 
PRO PATRIA (3-4-2-1): Rovida; Minelli, Saporetti, Moretti; G. Renault, Nicco (32′ st Fietta), Mallamo (24′ st Ferri), Ndrecka (24′ st Vaghi); Stanzani, Pitou (1′ st Castelli); Parker (40′ st Curatolo). 
A disposizione: Mangano, Bashi, Marano, Bertoni, Citterio, Piran, Lombardoni, C. Renault, Somma - Allenatore: Riccardo Colombo
 
PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Tonoli (33′ st Bignami), Arini, Piccinini; Bariti, Mazzarani, Artioli (33′ st Andreoli), Figoli (33′ st Jaouhari), Felicioli (27′ st Cerasani); Guiu, Caia (9′ st Piu). 
A disposizione: Cattaneo, Dordoni, Capoferri - Allenatore: Matteo Abbate
 
Arbitro: Edoardo Gianquinto di Parma (Tomasi / Marra / Jusufoski)
 
NOTE: Giornata piovosa, terreno zuppo d'acqua e pesante, al limite del praticabile. Spettatori 700 circa, una ventina ospiti
Ammoniti: Felicioli e Tonoli (Pe) 
Angoli: 2-5 
Recupero: 0′ - 3'
 
L'esultanza di Stanzani, (foto Roberta Corradin - Aurora Pro Patria 1919)
 
Su un campo ai limiti della praticabilità, i tigrotti di Riccardo Colombo, centrano la quinta vittoria da inizio anno, al termine di una prestazione da incorniciare, ancora una volta e volano in classifica.
Colombo parte con l'oramai collaudato 3-4-2-1, "modulo della svolta", che vede Stanzani e Pitou alle spalle di Parker, con Castelli, non al meglio in panchina. Ospiti privi del neoarrivato, l'angerese De Luca (ex Varese, Atalanta, Bari), schierati con il 3-5-2, guidato dall'esperto Mazzarani (ex Udinese, Novara, Catania, Livorno, Modena), tandem offensivo composto dalla coppia Guiu-Caia; l'ex Alessandro Piu, parte dalla panchina.
 
Campo che presenta molte pozzanghere all'interno del rettangolo di gioco, ma il direttore di gara decide che la gara si può disputare.
3' primo squillo biancoblu con Parker che cerca lo specchio della porta dal limite, ma con la sfera finisce alta sopra la traversa.
Condizioni del campo al limite dell'impraticabilità, impossibile giocare palla a terra, le due squadre cercano i lanci lunghi dalle retrovie in cerca degli attaccanti.
24' iniziativa di Ndrecka che arrivato fino in fondo, crossa in mezzo un pallone radente per Parker, che non ci arriva. Impossibile manovrare, gare che vive solo di lanci lunghi.
Al 27' si fanno vedere gli ospiti, Mazzarani ispira Caia che entra in area e manda alto da buona posizione. Risponde immediatamente la Pro con Pitou, lasciato totalmente solo dagli avversari, tio debole con la risposta agevole di Soncin. Buon momento per la Pergolettese, che ci prova con Mazzarani al 37' su punizione. Traiettoria insidiosa che si perde di poco dal palo alla sinistra di Rovida. Finale di tempo che vede i tigrotti in avanti. 43' contropiede con Mallamo che verticalizza per Ndrecka, cross in area per Stanzani sul primo palo, girata che manca di un soffio il bersaglio, andando alta. 
Al ritorno delle squadre in campo, Colombo lascia negli spogliatoi Pitou, non a suo agio su un campo così al limite, inserendo Castelli e subito Pro vicinissima al gol. Azione prolungata che si conclude con l'appogio di Castelli per Nicco, bordata dal limite, la sfera centra in pieno la traversa a portiere battuto. Sono le avvisaglie del gol, perchè i tigrotti si portano in avanti decisi a trovare la rete che arriva puntuale al 51. Castelli conquista e difende palla al limite, scarica un destro potente nell’angolo: 1-0. Settimo gol in campionato per l'attaccante di Clusone, il quarto nelle ultime quattro gare giocate; diciannovesimo da tigrotto.
Ospiti che cercano la reazione inserendo l'ex Piu per Caia. Pergolettese che accusa il colpo e appare tramortita e nervosa, con qualche intervento duro di troppo.
Biancoblu vicinissimi al raddoppio al minuto 57'. Sinistro al volo dalla distanza di Stanzani, risposta di pronta Soncin che tiene in partita i suoi. Tigrotti in avanti decisi, Pergolettese che soffre visibilmente e cerca di restare a galla, in tutti i sensi.
Ancora Pro vicina al raddoppio 61', assist di Nicco e diagonale di Castelli su cui si oppone ancora una volta Soncin. Adesso è un assolo degli uomini di Riccardo Colombo, con la difesa gialloblù che sbanda a ogni azione, con il trio d'attacco Castelli-Stanzani-Parker che mette a ferro e fuoco, la retroguardia avversaria.
69′ rete annullata alla Pergolettese sugli sviluppi di un angolo con Piu in fuori gioco. Colombo inserisce Vaghi e Ferri per Ndrecka e Mallamo.
Pro Patria, padrona del campo e il raddoppio arriva al 77'. Fallo di Tonoli che ferma irregolarmente Ferri, prendendosi l'ammonizione e concede una punizione da posizione invitante. Sul primo tentativo respinge la barriera, si fionda Stanzani che lascia partire un destro velenosissimo su cui Soncin, non può nulla. Attaccante tigrotto che torna al gol dopo oltre due mesi (ultimo centro a novembre) per il suo sesto centro stagionale. Anche per lui diciannovesima rete con la maglia della Pro Patria.
Minuti finali che vedono i tigrotti in totale controllo. Dentro Fietta per Nicco e Curatolo per uno stremato Parker, autore di una prova generosa, che meritava il gol.
Al triplice fischio finale, per la Pro arriva il settimo risultato utile consecutivo, per 17 punti all'attivo. Da inizio 2024, in sei giornate disputate, un pari e cinque vittorie, di cui tre in trasferta. Momento magico, come non accadeva da tempo, troppo tempo.